Comune di Carrè

Profilo Storico Di Carre'

Profilo Storico Di Carre'

Nel passato si chiamava Carade. Il nome dell'etimologia corrente si presta a varie interpretazioni: quella più comune lo fa derivare dal latino Caradium o Caradis, stazione di carri; ma più probabilmente deriva dal celtico Car (=pietra, sasso), come il termine Carso. E farebbe riferimento all'aspetto ciottoloso del territorio di Carrè, prima che venisse bonificato dall'opera millenaria dei suoi abitanti: ne davano prova le masiere fatte ai margini delle strade o dei campi e utilizzate come massicciata quando la strada venne asfaltata. Del resto, anche oggi, proprio per la natura alluvionale del suolo, affondando un po' troppo l'aratro, affiorano i sassi. Un'altra interpretazione, fa derivare il nome da "quadrata", appezzamenti di forma quadrangolare. Anche le origini del paese sono incerte. Il rinvenimento di tombe preromane, di bronzi, di ceramiche e perfino di mosaici di epoca romana fa pensare a origini molto antiche.

Date Principali:

- 1030/1038 alcuni documenti - 1030/1038 alcuni documenti ecclesiastici confermano l'esistenza di un castello situato sulla collina sovrastante il paese di Carrè - 1165 il castello viene distrutto e successivamente ricostruito- 1348 un violento terremoto provoca gravi danni, ma viene subito ricostruito dagli Scaligeri- 1413 una masnada di ungari, presentatasi a Carrè, ne chiese la resa; per trarre in inganno i difensori, agitarono i gonfaloni dei Carraresi e degli Scaligeri. Ma i difensori del castello tennero fede ai patti con Venezia. La Repubblica premiò la fedeltà di Carrè levando il dazio sul sale- 1623 Carrè concluse con Chiuppano una lunga lite a causa di un feudo di 180 campi posto tra i due territori- 1814 nasce il comune di Carrè( Carrè con Chiuppano)- 1911 dopo un dura lotta Chiuppano diventa autonomoDurante la prima guerra mondiale il paese fu bombardato, la popolazione subì il profugato.Le colline delle Bregonze vennero predisposte con reticolati e trincee per la difesa ad oltranza. I caduti furono numerosi.Anche durante il secondo conflitto mondiale si ebbero numerose vittime. Seguì un difficile dopoguerra che portò alla rinascita del paese. Carrè, dai primi anni del Mille, fu feudo della famiglia Capra (o Capella) che lo mantenne, salvo poche parentesi (Ezzelino: 1236/1259 e Scaligeri: 1344/1363) fino ai tempi della Serenissima.

Immagini Disponibili

Indietro

Precedente - Successivo